Juve, Damascelli rivela di una nuova “Triade”

678

Il giornalista Tony Damascelli, attraverso le colonne de Il Giornale, parla di una nuova triade alla Juventus prendendo in prestito il termine tanto caro ai tifosi bianconeri negli anni in cui la potenza della Juventus era manifestata attraverso Luciano Moggi, Antonio Giraudo e Roberto Bettega.

Ora invece Damascelli cita la nuova triade bianconera per etichettare “brasiliani, americani, argentini, un gruppetto di sfacciati ai quali non è parso vero di poter festeggiare lo schiaffo del Benevento o la vergogna della Champions League”, scrive il giornalista riferendosi al trio McKennie-Arthur-Dybala.

Hanno ballato dunque, fregandosene dei divieti, loro non si fermano al coprifuoco. McKennie-Arthur-Dybala, una combinazione tattica di mediocri risultati sul campo, in balera però vanno alla grande, da fare fessi quelli che, sempre là fuori, osservano le norme; dunque un raduno serale, una quindicina di similcongiunti”.

Poi l’amara constatazione del giornalista: La Juve ha smarrito la propria identitàconclude – in campo e in sede, insegue modelli che non appartengono alla sua storia, tradizione”.