Prof. Castellacci: “Il protocollo andava cambiato dopo sentenza su Juve-Napoli. Si sapeva che poi si sarebbe verificato qualcos’altro”

598

Lo storico medico della Nazionale italiana di calcio, professor Enrico Castellacci, ha commentato a Rai Radio1 Sport la questione relativa al protocollo anti-Covid ed alle incongruenze emerse in seno allo stesso:

Ma prima l’esperto medico si addentra a spiegare quelle che sono le conseguenze del Covid sui giocatori: “Già un anno fa sospettavamo che il virus potesse intaccare non soltanto i polmoni ma anche altri organi, come fegato, pancreas, reni. Non abbiamo ancora studi precisi, ma sappiamo che chi ha contratto il Covid in maniera sostanziale potrebbe aver avuto qualcosa in più a livello organico: ecco perché sono necessari accertamenti approfonditi multiorgano. Il Covid lascia strascichi, anche fra chi l’ha avuto in maniera asintomatica”, spiega Castellacci.

Sulla questione dei rinvii delle partite per Covid, il professor Castellacci non ha dubbi:

Si sapeva che dopo Juve-Napoli si sarebbe verificato qualcos’altro. È davvero assurdo che il protocollo sia rimasto tale dopo quel precedente, e sapendo che l’organo competente sempre e comunque sarebbe stato la Asl. Magari ci vorrebbe uniformità fra le Asl. Ma intanto basterebbe un po’ di buon senso e cambiare il protocollo”, ammonisce l’esperto.