Juve-Spezia, Tacchinardi: “Bernardeschi e Morata hanno cambiato la Juve. Non esaltante, ma era importante portarla a casa anche così”

53

Ai microfoni di TMW Radio, l’ex centrocampista bianconero Alessio Tacchinardi ha commentato la prestazione di una “Juve non esaltante” che ieri ha battuto lo Spezia per 3-0:

“Ho visto una squadra in difficoltà nel 1° tempo, soprattutto perché davanti c’era uno Spezia organizzato, merito della bravura del suo allenatore Italiano. Una Juve che ha ancora delle ruggini dell’ultimo periodo, ma che è stata brava a mettere dentro nel momento giusto i due giocatori che hanno dato la svolta. In primis Morata, questa squadra ha terribilmente bisogno di un attaccante come lui, con quelle caratteristiche, che le dia profondità.

Bernardeschi è stato il giocatore chiave – ha proseguito Tacchinardi -, che con Morata hanno cambiato la Juve. Ha dato un’impronta importante finalmente a questa gara. Ha sempre dimostrato di essere un buon giocatore, adesso ha ritrovato la forza di essere un giocatore importante per la squadra, è entrato convinto e deciso”.

Era una partita da vincere. La Juve non ha brillato, ma era troppo importante scrollarsi di dosso questo ultimo periodo abbastanza delicato e portare a casa la vittoria. Non è stata una Juve esaltante, ma era importante portarla a casa anche così, ha concluso Tacchinardi.