Capello: “La Juve di Pirlo più debole di quelle di Sarri e Allegri. Contro il Porto hanno giocato a rugby”

545

Nel corso della trasmissione Sky Calcio Club, Fabio Capello ha commentato la situazione in cui versa la Juventus di Andrea Pirlo, in evidente difficoltà alla luce della partita di Champions persa contro il Porto e l’ultima partita di campionato terminata in pareggio contro il Verona.

Le parole di Capello: “La Juve di Pirlo secondo me è più debole di quelle di Sarri e Allegri perché ha meno qualità e qualcosa in meno a centrocampo. Degli attuali giocatori, chi ha fatto la differenza è Chiesa: nei primi 2 mesi ha avuto un po’ di difficoltà ad ambientarsi e a capire dove giocare, ma poi si è messo in evidenza perché la qualità è davvero eccelsa.

Davanti la differenza la fanno Chiesa e Ronaldo, gli altri finora non si sono visti – ha continuato l’allenatore -. Ronaldo, anche se ha giocato una bruttissima partita, forse la peggiore da quando è alla Juventus, ha provato ad andare in verticale, ma non c’era nessuno che vedesse la giocata e desse la palla. Manca l’unico che gioca la palla in verticale che è Dybala, che è quello che inventa, l’uomo che dribbla e mette la palla. Che è quello che ora sta facendo Chiesa. Cuadrado quando c’è è un altro che fa la differenza.

Però manca la velocità di palla a questa squadra – ha continuato Capello -. Soprattutto nella gara contro il Porto hanno giocato a rugby, passavano la palla laterale”.