Padovan non lascia speranze: “Juve, per lo scudetto ormai è tardi”

364

Dopo il disastroso pareggio dell’andata, la Juventus ha riparato al danno battendo nella partita di ritorno il Crotone per 3-0. Una vittoria che arriva dopo le sconfitte contro il Napoli in campionato e contro il Porto in Champions League, che permette ai bianconeri di riprendere la sua corsa e recuperare punti in classifica, raggiungendo il 3° posto.

A commentare la vittoria della Juventus anche Giancarlo Padovan, che però non sembra essere molto fiducioso sulla possibilità di recupero dei bianconeri, ormai troppo distanti dalla capolista, secondo il giornalista.

“Battuto agevolmente il Crotone (3-0), la Juve è terza a -8 dall’Inter e a -4 dal Milan – scrive Padovan su calciomercato.com -. E la domanda che ancora qualcuno si pone è se la squadra di Pirlo, che ha la partita con il Napoli da recuperare, sia ancora in corsa per il titolo.

Sull’argomento mi sono già espresso, ma giova ripetersi. Ove mai la Juve andasse a -5 (situazione virtuale, anche perché si ignora quando la partita verrà recuperata), dovrebbe poi puntare a vincere lo scontro diretto in casa con l’Inter per raggiungere un potenziale -2. Tuttavia, ammesso che ciò avvenga, deve sperare che qua e là l’Inter perda qualche colpo. Al contrario di questa teoria, io resto convinto che qualche colpo lo perderà ancora la Juve (sabato va a Verona senza lo squalificato Danilo e vincere è tutt’altro che scontato), mentre l’Inter – gasata dal primato e dal vantaggio rassicurante – non sbaglierà battuta.

Campionato deciso? Per me sì, anche perché – declinante il Milan – la Juve non ha certo nella continuità la sua forza.

Detto tutto questo, va scritto che i bianconeri, nonostante una squadra rabberciata, contro il Crotone sempre più ultimo, sono apparsi in ripresa dopo le sconfitte di Napoli e, in Champions, con il Porto. Hanno segnato 3 gol, ma sarebbero potuti essere il doppio con un portiere diverso da Cordaz. Ronaldo ha fatto doppietta, superando così di nuovo Lukaku, ma ha sbagliato almeno due gol a porta vuota.

Peccato per lui (avrebbe potuto prendere il largo tra i cannonieri) e buon per la Juve che, comunque, ce l’ha. Diversamente chi avrebbe sbloccato la partita?”