La gaffe in RAI dell’ex arbitro Pieri non passa liscia: “L’Inter perderà il derby a tavolino”. Ziliani duro: “Riguardasse il suo arbitraggio ai tempi di Calciopoli”

1354

Ha fatto il giro del web la gaffe dell’ex arbitro Pieri, su Milan-Inter, in diretta nel corso della trasmissione “La Giostra del Gol” sulle reti di Rai Italia.

L’ex fischietto, volto noto della moviola in tv ha paventato la possibile sconfitta a tavolino dei nerazzurri nella gara contro il Milan:

E’ successo un episodio nel derby. Molto probabilmente l’Inter ha fatto un errore, ha usato una finestra in più per i cambi. Non vorrei sbagliare”, dice l’ex arbitro Pieri.

Nel dettaglio: “Al 78′ è entrato Darmian insieme a Gagliardini. Primo slot. Al 79′ è entrato Sanchez, secondo slot. Poi è entrato Young, terzo slot. Il quinto cambio, Vidal, l’ha fatto con il quarto slot che non è ammesso. Quindi potrebbe perdere la partita a tavolino”.

Niente di vero di tutto ciò. L’ex arbitro genovese si è infatti scusato poco dopo: “Oggi pomeriggio durante la trasmissione La Giostra del Gol ho letto un tabellino che riportava i minuti dei cambi dell’Inter. Il tabellino era sbagliato e l’ho precisato pochissimi minuti dopo durante la stessa trasmissione. Mi scuso per l’errore”.

La gaffe non è sfuggita al giornalista sportivo Paolo Ziliani, che ha preso spunto dalla svista dell’ex arbitro Pieri per attaccare guarda caso la Juventus:

Forse sarebbe meglio se Pieri, più che i cambi dell’Inter, riguardasse il suo arbitraggio in Bologna Juventus 0-1 ai tempi di Calciopoli. (E magari lo riguardassero anche in Rai)”.

Non pago, il giornalista de Il Fatto scrive ancora: “Arbitro Pieri. Oggi opinionista in Rai, giudica gli arbitri. Ai tempi di Calciopoli era questa cosa qui. Se Thuram e Cannavaro si sgambettavano, dava punizione alla Juve. I rigori contro? Scomparivano”, scrive provocatoriamente Ziliani.