Inter-Juve, Pirlo: “Voglio vedere una squadra consapevole della propria forza. Formazione? Cambieremo qualcosa”

269

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha presentato ai microfoni di Jtv la gara di Coppa Italia contro l’Inter. Ecco i passaggi più significativi:

Voglio vedere una squadra consapevole della propria forza”, esordisce Pirlo. Ma attenzione: “Giochiamo il primo round, perché si gioca su 180 minuti quindi da gestire bene e non sarà decisiva domani e dovremo esser bravi a gestirla”.

“Voglio vedere una squadra consapevole della propria forza, giochiamo il primo ruond perchè si gioca su 180 minuti e quindi dovremo essere bravi a gestirla”.

Il tecnico non dimentica la sconfitta rimediata in campionato proprio contro i nerazzurri: “Ha insegnato tanto, quando non siamo sul pezzo non siamo noi stessi, non siamo la Juventus. Da lì siamo ripartiti facendo grandi prestazioni”.

Pirlo anticipa che “qualcosa cambieremo, ci sarà il rientro di Gigi in porta, avremo l’unica defezione di Ramsey che ha avuto un risentimento ieri in allenamento, speriamo di recuperarlo sabato. Per il resto vedremo domani a San Siro”.

Ora tutto sta funzionando meglio: “Siamo più consapevoli delle nostre forze, abbiamo lavorato su dei principi difensivi e abbiamo avuto la fortuna che sia rientrato Chiellini e anche se non viene menzionato ultimamente, Bonucci sta facendo delle ottime partite, sta migliorando soprattutto sul piano dell’aggressività e quello ci dà grande forza per il prosieguo della stagione”.

Arrivano poi le parole di elogio per Arthur: “Lui è una mezzala di costruzione, molto bravo nel gestire la palla e dà i tempi alla squadra, sempre in movimento per cercare di essere d’aiuto anche quando gli altri sono in possesso e quindi è uno che ci dà delle grosse geometrie”.

E su Morata: “E’ il centravanti moderno che cercavamo, siamo riusciti a riportarlo a Torino e ci sta dando tanto. A lui piace svariare sul tutto il fronte d’attacco, attacca la profondità e sa giocare con i compagni. E’ tutto quello che cercavamo”.