Bonini: “La Juventus può perdere contro l’Inter ma non può perdere punti con le squadre di seconda fascia”

1200

L’ex centrocampista della Juventus Massimo Bonini è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva e mette in guardia i tifosi bianconeri e gli addetti ai lavori, nonostante la vittoria della Vecchia Signora in Supercoppa contro il Napoli. Le sue parole:

“Vincere un trofeo è sempre tanta roba perché migliora l’autostima, ma la Juve deve ancora trovare gli equilibri giusti: ha vinto ma non ha ancora convinto come gioco”, spiega l’ex bianconero.

Certamente, secondo Bonini “il Covid non semplifica il compito dell’allenatore, così come giocare ogni tre giorni: per dare un giudizio su Pirlo che è alla prima esperienza bisogna aspettare un po’ di tempo. È chiaro che alla Juve non c’è questa possibilità però il campionato è ancora lungo e in Champions sono ancora dentro”, ha spiegato ancora Massimo Bonini.

L’ex centrocampista degli anni ’80, ha anche aggiunto: “Di sicuro la società si è presa una grossa responsabilità e l’ha data anche a Pirlo. Il Bologna non molla mai e rende la vita difficile a tutti: la Juventus può perdere contro l’Inter ma non può perdere punti con le squadre di seconda fascia, e il problema quest’anno è proprio che ha perso punti con le squadre di seconda fascia, soprattutto considerando che il Milan va così forte”.

Insomma, secondo Bonini, “in questo momento Milan e Inter sono favorite però il campionato è lungo e imprevedibile quindi bisogna vivere alla giornata come dice sempre Pioli”.