Inter-Juve, Damascelli: “La sconfitta è di Pirlo e di chi lo ha scelto”

20

Nel suo editoriale per il Giornale, il giornalista Tony Damascelli ha così commentato la pesante sconfitta della Juventus, caduta a San Siro per mano dell’Inter di Antonio Conte:

Ha vinto Conte, ha perso Pirlo. E non c’entra soltanto il risultato. L’Inter si è tolta dalle spalle la Juventus o quello che è rimasto della squadra campione, lenta, prevedibile, con alcune scelte cocciute del suo allenatore che ha puntato ancora sul gigolò di cognome Rabiot, utile per gli allenamenti ma non per le partite vere dove si rischiano le gambe e la faccia. 

Inter tosta come si sa, in superiorità di gioco e di potenza, consapevole di poter approfittare di un avversario privo di tre titolari pesanti, tutti della terza linea.

Il raddoppio interista ha smascherato lo sbandamento tattico juventino e l’assoluta latitanza di Pirlo nella lettura della partita, con i cambi ritardati e sbagliati. La sconfitta è la sua e di chi lo ha scelto, i reduci e sopravvissuti, su tutti Ronaldo orribile, hanno consegnato la vittoria, e forse altro, all’Inter di Conte che avrebbe potuto anche dilagare“.