Ronaldo il fenomeno: “Inter-Juve? Gara che vale solo per l’autostima. Dybala assenza pesante”

268

L’ex attaccante dell’Inter, Ronaldo il Fenomeno, nel corso di un’intervista a la Gazzetta dello Sport ha commentato l’attesa sfida di San Siro tra Inter e Juventus:

“La gara di domani vale solo per l’autostima, per capire quanto si è pronti a lottare a quel livello. Se si intende che lo scudetto se lo giocheranno loro due ci sta, ma il Milan non ce lo mettiamo?” ha rimarcato l’ex Inter.

Cristiano è un giocatore diverso rispetto a quando lo vedevo nel Real Madrid, ha imparato a gestirsi e però, visto contro il Sassuolo?, una cosa mi pare identica a prima: può stare nell’ombra per quasi tutta la partita e poi decidere in un minuto. Lukaku sposta anche gli alberi… Sono molto diversi, ma hanno un punto in comune: quando hai un giocatore così, fai fatica a non appoggiarti a lui. Soprattutto a uno come Lukaku: ma se fa quasi un gol a partita è un bell’appoggiarsi, basta non aspettarsi che faccia i ricami con il pallone“.

De Ligt, se è in giornata, inizia a martellarti e non ti molla più. E diciamo che ho un sospetto: con de Ligt vicino, rende di più anche Bonucci. Ma la vera assenza pesante per la Juve è un’altra. Dybala. Eh, gli avevo rivisto la gamba giusta, la voglia di inventare. E quel colpo di tacco per Chiesa, contro il Milan, mi sembrava un segnale. Peccato. Se c’è Dybala è più facile vedere bel calcio“.