Gazzetta: “C’è una regola non scritta del calcio: mai dare la Juve fuori dai giochi. Perché si viene sempre smentiti”

405

La Gazzetta dello Sport, attraverso il suo giornalista Andrea Di Caro celebra la vittoria della Juventus sul Milan che riproietta i bianconeri nella zona scudetto:

Il giornalista prende atto che esiste una “regola non scritta del calcio: mai dare la Juve fuori dai giochi. Perché si viene sempre smentiti”.

Con un gioco di parole Di Caro scrive che “Chiesa con due gol torna al centro del villaggio e la Juve torna al centro della lotta scudetto”.

Poi, la sentenza: la Juve “doveva vincere e ha vinto. Il Milan perde dopo 27 gare, ma al di là di qualche errore, non ha molto altro da rimproverarsi”.

La rosea parla di cambi decisivi fatti da Pirlo. Basti notare che la sgroppata con assist a McKennie per il gol del 3-1 è arrivata da Kulusevski, entrato al posto di Chiesa”.

E proprio Chiesa ha fatto la differenza, mettendo in crisi Theo Hernandez. Ma ci sono gare che pesano più dei tre punti per quello che significano.

“La Juve torna a spaventare, rosicchia tre punti alle due milanesi, si porta a -7 e -6 con una partita da recuperare col Napoli e lo scontro contro i nerazzurri il 17 a San Siro”. Tremano le avversarie dei bianconeri.