Bruno Pizzul: “La Juventus staccata, ma non bisogna mai fidarsi”

28

Ai microfoni de I Tirapietre in onda su Radio Amore Campania, lo storico telecronista sportivo Bruno Pizzul ha ricordato diversi aneddoti della sua carriera professionale e ha anche commentato la corsa allo scudetto.

Le parole di Pizzul:

“Non ho mai studiato nulla, sono sempre stato molto pigro. Ho sempre pensato che il calcio e lo sport debbano trasmettere emozioni, e l’emozione non può essere preparata o liofilizzata. Mi sono sempre fidato del mio istinto.

L”Op” per Baggio mi veniva spontaneo – ha continuato Pizzul -. Come Maradona, anche Baggio aveva la capacità di trasmettere gioia a chi lo vedeva giocare, anche se ha avuto una carriera contrassegnata dagli infortuni, giocava con le ginocchia che gli facevano male. I due sono diversi, ma Diego è stato unico ed inconfrontabile“.

Bruno Pizzul ha poi concluso il suo intervento con un commento sulla lotta scudetto:

“Scudetto? Potrebbe essere l’anno delle milanesi, l’Inter non gioca benissimo, ma continua a vincere, poi Conte li tiene sempre sul sentiero di guerra. La Juventus, ‘finalmente‘, dice qualcuno, è rimasta staccata, ma non bisogna mai fidarsi“.