Pavan: “La Juve ha vinto ancora, ma la tavola per non farla vincere più è apparecchiata”

137

A poche ore dal termine di un anno complicato, il giornalista Massimo Pavan ha commentato la stagione dei bianconeri:

“Incredibile a dirsi: nove scudetti consecutivi, la Juventus ha fatto e sta facendo la storia. Vincere è difficile, rivincere ancora di più, farlo per la terza volta è stupefacente, diceva Conte e tutti lo ripetevamo. Poi arrivò Allegri e ci fu, il quarto, incredibile, il quinto, mitico, il sesto storico, il settimo, epico, e l’ottavo, spaziale. Arrivò Sarri e tutti dissero: è finita, invece nel 2020 la Juventus ha fatto la storia a caratteri cubitali, talmente grandi che non si vedono più le altre tifoserie, impresa che tutti racconteremo a lungo.

Nell’anno del covid, la Juventus ha vinto ancora nonostante il numero di episodi contrario già nella scorsa stagione fosse fuori da ogni logica, nonostante l’allenatore è stato messo anche dai media contro la squadra, nonostante si sia arrivati con il fiato corto nella seconda parte di stagione.

La stagione 2020/2021, poi la più difficile di sempre, allenatore ancora nuovo, squadra un po’ incompleta, campioni un po’ più stagionati ed altri molto giovani e nuove idee di gioco.

La sensazione generale è che nove scudetti consecutivi per qualcuno siano abbastanza e che se la Juve non vince quest’anno è una buona notizia ed un bene per tutti. Vedremo se i bianconeri riusciranno nell’impresa miracolosa di ribaltare questi pronostici, difficile, forse impossibile, ma se la Juve torna ad essere la Juve, chissà…”.