Juve, Pavan : “Tutto questo è inammissibile. Hanno cambiato le regole in corsa”

77

Massimo Pavan, giornalista e tifoso di fede bianconera è ancora furibondo per quanto deciso ai danni della Juventus in questi giorni:

Non ci era mai successo di vedere una cosa come quella capitata martedì. Un giocatore che viene tolto dalla distinta perchè squalificato, in quanto se avesse giocato la società poteva anche essere penalizzata. Insomma, un allenatore costretto a modificare i piani non per infortunio o scelta tecnica ma per vicende esterne che alla fine hanno inficiato la partita stessa”, esordisce il giornalista.

Non è francamente ammissibile che la Juventus si trovi nella stessa giornata in cui gioca a vedere una sentenza con cambio in classifica e conseguente penalizzazione tecnica per un calciatore”.

Il giornalista ripercorre le tappe di questa surreale vicenda: “La giornata prima i partenopei avevano vinto contro il Genoa che si era presentato a Napoli con diversi giocatori assenti, ma nessuna Asl di Genova era stata interpellata e quanto meno era venuto in meno al Genoa di farlo. Se tutti prenderanno la strada intrapresa dal Napoli e se tutte le Asl decideranno di muoversi in questo modo, allora il campionato sicuramente non verrà concluso”.

Pavan parla di “profonda e grandissima ingiustizia che non dovrebbe avvenire”.

Infine, Pavan si chiede: “come è possibile che il procuratore, che in teoria dovrebbe rappresentare l’accusa esprima concetti favorevoli alla difesa e vada contro il giudice della precedente sezione? Com’è possibile? Insomma, ci sembra tutto molto strano, alla fine la Juventus ha perso due volte, il 4 ottobre seguendo le regole a differenza di altri e ieri venendo chiaramente danneggiata da una decisione che non doveva essere a ridosso di una partita”.