venerdì, 14 Giugno 2024

Andrea Bosco: “Caso Suarez, chi si turba è un ipocrita”

Condividi

spot_imgspot_img

Caso Suarez, “chi si turba è un ipocrita”: è questo il pensiero del giornalista e scrittore di fede bianconera, Andrea Bosco, con riferimento alla vicenda di Perugia e all’esame farlocco di Suarez che ha portato la Procura a recapitare a Fabio Paratici un avviso di garanzia per false comunicazioni.

Paratici si è detto sereno, spiegando che rifarebbe tutto. Non mi piacciono i processi celebrati sui giornali. Le notizie vanno date. Ma le congetture sulle notizie dovrebbero essere evitate”.

“Questa vicenda (dove peraltro emerge che un interesse della Juventus per Suarez c’era stato) delinea un mondo, quello dell’Università di Perugia, spregiudicato. Non mi turba il fatto che il “milionario“ Suarez abbia ricevuto un trattamento di favore”.

Ecco perché secondo Andrea Bosco “chi si turba è un ipocrita: il mondo funziona a questo modo. Mi turba piuttosto di essere stato tra i pochissimi ad indignarsi, a suo tempo, per la mancata concessione della cittadinanza (e dopo aver trionfato in quella inferiore, della mancata relativa iscrizione a quella superiore) di una squadra giovanile di basket del Sud, composta da figli di immigrati e ritenuta priva dei requisiti giuridici. Penalizzata da Fip e Governo italiano. Mi indigna che agli atleti di origine africana che militano nelle Nazionali venga detto che “non sono italiani“. E che loro storie, dopo breve tempo, scompaiano dai titoli dei giornali”, spiega con indignazione il giornalista.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie