Cobolli Gigli: “Juve-Napoli doveva essere giocata e con tutta onestà, credo che la sfida l’avrebbero vinta i partenopei”

21

L’ex Presidente bianconero, Giovanni Cobolli Gigli, non poteva esimersi dal commentare la vicenda di Juventus-Napoli.

Ai microfoni di Tuttomercatoweb Radio, l’ex manager della Juventus ha affermato che è stato un errore non far giocare sul campo la sfida tra bianconeri e azzurri.

“Per me quella è una partita che doveva essere giocata. Credo che Gattuso volesse scendere in campo, e, con tutta onestà, credo che la sfida l’avrebbero vinta i partenopei. Se leggiamo il verdetto del Giudice Sportivo, vi sono molteplici forzature”, ha detto Giovanni Cobolli Gigli.

Poi c’è stato quel pensiero di aver ritenuto più opportuno non giocarla, ma secondo me è stato un errore. Se leggiamo quanto scritto dal Giudice Sportivo, si vedono una serie di forzature, con la creazione delle condizioni perché il Napoli non partisse. Se poi le sentenze cambieranno, saranno accettate”, ha concluso l’ex dirigente biancoenro.