Calciopoli, Moggi: «Copelli (l’arbitro del “Fino a quando sarò io ad arbitrare, la Juve faticherà a vincere”) è indagato per truffa aggravata nei confronti dello Stato»

163

L’ex Direttore Generale della Juventus Luciano Moggi, ha diffuso la notizia che Copelli è attualmente indagato per truffa aggravata nei confronti dello Stato.

Ecco la figura di Copelli, descritta da Luciano Moggi sui propri profili social:

«“Fino a quando sarò io ad arbitrare, la Juventus faticherà a vincere…” Amici, vi ricordate di quando io in occasione di Reggina – Juventus, famosa per il sequestro di Paparesta che non è mai avvenuto, litigai con lui e con il suo assistente di linea Cristiano Copelli perché ci aveva annullato un goal valido e non ci aveva dato un rigore?»

«Era lo stesso che a Torino in occasione di una Supercoppa con l’Inter annullò un goal valido di Trezeguet che ci fece perdere la Supercoppa. In quei tempi mi riferirono da Mantova che questo signore avrebbe detto a più persone che fino a quando avesse arbitrato lui, la Juventus avrebbe avuto difficoltà a vincere”.

Ebbene, racconta Moggi: “Da quanto si legge sui giornali avrete appreso che Cristiano Copelli è attualmente indagato per truffa aggravata nei confronti dello Stato nel gioco di Gratta e Vinci per circa 27 milioni in concorso con la compagna. Questo vi potrà far capire la serietà di alcune persone che hanno iniziato a colpire la Juventus ed hanno creato Calciopoli”.