Sannino, ex allenatore di Dybala: “Con Pirlo non starà in panchina, sarebbe una follia”

25

Giuseppe Sannino, ex allenatore di Paulo Dybala ai tempi del Palermo, ai microfoni di calciomercato.com ha anche commentato la situazione vissuta dall’attaccante argentino all’interno della rosa bianconera.

Le parole di Sannino:

“Credo che sia un falso mito che gli allenatori facciano fatica a trovargli una collocazione tattica. Dybala con Allegri è partito così così, ma poi i suoi spazi li ha sempre trovati. Anche con Sarri è andata così, ma dopo un po’ ha deciso di mettere da parte i suoi schemi ed affidarsi ai campioni come Paulo, che tra l’altro credo sia stato uno dei migliori della Juve l’anno scorso. Con Pirlo finora è stato sfortunato per gli infortuni, ma mi sembra che Andrea sia come Allegri, che è quello che ha gestito meglio i campioni della Juve, e che sia pronto a lasciarlo libero.

Per come la penso io deve giocare in una squadra dove abbia sì qualche compito, ma in cui deve anche essere liberato da troppi impegni tattici. Se uno guarda la carriera di Dybala, lui quando è arrivato giocava da centravanti, perché poteva scegliere lui dove andare a giocare la palla.

I grandi campioni devono trovare i propri spazi in campo. Secondo me anche con Pirlo Dybala non starà in panchina, sarebbe una follia. Anzi credo che sarà uno dei punti forza della Juventus e che possa ancora migliorare“.

Intanto tarda ad arrivare l’atteso rinnovo de contratto tra il calciatore argentino e il club bianconero e potrebbe essere rimandato al prossimo anno, come scrive TuttoSport:

“Con tutte le incertezze legate al Covid, c’è il rischio che la questione possa essere rinviata al 2021. A quel punto, con la stagione in pieno svolgimento, il rinnovo diventerebbe una corsa contro il tempo, con tutte le incognite del caso. Anche perché sembra impensabile che la Juve possa affacciarsi alla stagione 2021-22 con il contratto di Paulo in scadenza, rischiando poi di perdere un peso massimo come lui addirittura a zero“.