sabato, 22 Giugno 2024

Juve, Maurizio Crosetti: “Pirlo? A Kiev c’è stata la reazione chimica”

Condividi

spot_imgspot_img

Il giornalista di Repubblica, Maurizio Crosetti, è intervenuto sulle frequenze radiofoniche di Radio Punto Nuovo, nel corso della trasmissione ‘Punto Nuovo Sport Show’ dove ha parlato di delle prestazioni delle squadre nostrane impegnate in Europa. Le sue parole:

Sarebbe meglio avere più registri per suonare la propria musica, anche se il calcio è quella cosa misteriosa e talvolta inspiegabile per il quale il Napoli travolge l’Atalanta e sbatte sulla periferia del calcio europeo, come l’AZ, una squadra che non si sapeva neppure se poteva giocare”.

L’Italia si è comportata bene soprattutto in trasferta, anche perché sono saltate le categorie in tempi così difficili. I concetti di casa e trasferta sono molto più relativi di prima, queste sono partite vere ma non lo sono dal punto di vista emotivo”.

Lazio? Come diceva Gianni Brera, il calcio è davvero un mistero agonistico. Perché Immobile quasi mai in forma in Nazionale, mentre lo è sempre con la Lazio? Anche questo un è mistero. La Lazio ha avuto una grande reazione”.

Napoli? Quando perdi gli allarmi ci sono sempre, ci sono giornate storte, ma non credo ci sia nulla di involutivo. Il lavoro sta arrivando dove Gattuso sta provando a portarlo, ma è ingeneroso giudicarlo per l’ultima prestazione”.

Infine la Juve: “Pirlo? A Kiev c’è stata la reazione chimica, non è più un piccolo chimico ma neppure l’alchimista” .

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie