Furino: “Sulla Juve preferisco non dare giudizi definitivi perché è ancora un cantiere aperto. Penso abbia un centrocampo interessante, sul quale si può lavorare”

112

Beppe Furino, storica bandiera della Juventus, è stato raggiunto dai microfoni di TuttoJuve.com che gli ha chiesto una valutazione in merito alla gara di Champions League tra Dynamo Kiev e Juventus.

Personalmente quando la Juve vince sono sempre contento. Abbiamo visto una squadra che sta cercando di arrivare ad una propria organizzazione di base definita, come è giusto che sia: sono cambiati diversi calciatori ed è anche cambiato l’allenatore”, le prime impressioni dell’ex.

Furino si esprime anche sui singoli, e tra questi spicca il commento su Rodrigo Bentancur: “A me personalmente è piaciuto a Kiev. Il piglio era quello giusto”.

E ancora: “Penso sia un centrocampo interessante, sul quale si può lavorare. Di Bentancur ho già parlato, poi tutto il resto rappresentata un’ottima base sulla quale, appunto, è possibile lavorare”.

Rabiot: “E’ un giocatore che è chiamato a riconfermare il buon finale della scorsa stagione. Vedremo se ci riuscirà”.

Ramsey: “Sì, con la Dynamo mi è piaciuto: ha un buon senso della posizione. In sintesi, come ho detto, credo che sul centrocampo Pirlo può lavorare a soluzioni interessanti”.

In merito alla corsa scudetto, Furino non nasconde di essere “rimasto sorpreso dal Milan: sta facendo molto bene”, mentre sulla Juventus preferisce “non dare giudizi definitivi perché è ancora un cantiere aperto”.