Coronavirus, dott. Di Perri: “Ronaldo non doveva andare in Nazionale. Deve dare l’esempio”

60

Giovanni Di Perri, direttore del reparto malattie infettive dell’Amedeo di Savoia di Torino, intervistato in esclusiva da tuttojuve ha commentato la notizia della positività al coronavirus di Cristiano Ronaldo.

Il parere del dott. Di Perri:

“Sono molto dispiaciuto per Ronaldo. L’impressione, da lettore di giornali, è che non si sarebbe infettato se non fosse andato in Nazionale, visto anche il rigore della Juventus in queste situazioni.

Purtroppo sta circolando molto virus, dobbiamo proteggerci il più possibile. Lui che è uomo di sport e molto popolare deve dare un forte esempio, colpiscono più due sue parole sulla vicenda che le mie cento.

Ci sono tutte le premesse affinché Ronaldo possa fare un decorso rapido e senza problemi. E chi lo ammazza Ronaldo, ha commentato con un sorriso il dott. Di Perri, “lui possiede qualità fisiche e di salute che in termini generici ci può far pensare che supererà il virus in maniera rapida e leggera“.