Chirico: “Paratici, ma Chiesa rappresenta davvero una priorità per la Juve?”

32

Proseguono i contatti tra la Juventus e la Fiorentina per il giovane attaccante Federico Chiesa.

A commentare la trattativa che punterebbe a portare in bianconero l’attaccante dei viola, anche il giornalista Marcello Chirico che su ilbianconero.com scrive:

“Gira una voce, questa: sabato prossimo Federico Chiesa diventerà un giocatore della Juventus. Stasera giocherà la sua partita d’addio con la Fiorentina, dopodiché Rocco Commisso lo lascerà andare a Torino, la destinazione preferita dal figlio di Enrico: avrebbe desiderato trasferirsi in Piemonte già l’estate scorsa, ma Rocco non volle insediarsi alla presidenza della Viola cedendo proprio lui, per giunta alla detestata Juventus.

Non so se finirà così, perché nel calciomercato gli scenari cambiano dalla sera alla mattina e perché non sono certo che la Juve, senza prima liberarsi degli esuberi, accetterà di pagare a Commisso – seppur con le cambiali – la super cifra di 60 milioni chiesta per Chiesa (del tutto fuori mercato, però il prezzo come sempre lo fa il venditore), giovane talentuoso ma discontinuo, buona ala ma non grande attaccante, sebbene la scorsa stagione abbia ricominciato a vedere un po’ di più la porta. Anche se, al momento, le mie perplessità su questo possibile acquisto sono altre.

La prima: i troppi esterni attualmente in rosa. Cuadrado, Douglas, Bernardeschi, Sandro, Kulusevski.

A cosa serve Chiesa? Capisco che, per il tipo di caratteristiche tecniche, il giocatore gigliato potrebbe sposarsi bene col tipo di calcio propositivo di Pirlo, impostato su intensità e ampiezza, ma chi gli lascerebbe il posto? Perché non si fa un investimento del genere per un’ala da tenere in panchina, ma perché pensi ti possa servire e lo vuoi usare.

Mi viene quindi da pensare che Cuadrado lo si consideri ormai (e purtroppo) un terzino, Bernardeschi un rincalzo, Kulusevski un jolly e Flash un grosso punto interrogativo, possibilmente da piazzare sul mercato (difficile). Per come la vedo io, se solo si riuscissero a “riparare” i suoi muscoli, Costa è molto più forte di Chiesa. De gustibus.

La seconda: perché andare a prendere Chiesa, e non piuttosto un terzino sinistro che dia il cambio ad Alex? Perché non un centrocampista in più, soprattutto se Khedira andrà via o verrà messo fuori rosa? Perché non una quarta punta, tipologicamente diverso da Morata, visto che ad un certo punto della scorsa stagione la squadra è andata in sofferenza pure in quel reparto? La Juve è deficitaria in quelle zone del campo o è solo una mia impressione?

Paratici è innamorato dell’ala viola, e non da oggi: ricordatevi il foglietto dimenticato al ristorante, dov’era appuntato proprio il nome di Chiesa junior, insieme a quello di Zaniolo. Un inseguimento che, ora, potrebbe finire. Ma rappresenta davvero una priorità per la Juventus di oggi? Vorrei sentirmi spiegare da Paratici perché”.