Mario Sconcerti: “La Juve è incompiuta. Semplicemente non è squadra”

32

La Juventus chiude in pareggio 2-2 la sfida contro la Roma, grazie a una doppietta di Cristiano Ronaldo, che salva i bianconeri segnando il secondo gol in inferiorità numerica dopo il rosso a Rabiot.

La Juve non ha convinto e ha fatto un evidente passo indietro, come ammesso dallo stesso Pirlo, rispetto al buon esordio contro la Sampdoria.

A commentare la prestazione della Juventus, anche il giornalista Mario Sconcerti che su calciomercato.com ha commentato:

“Si è vista a Roma l’altra faccia della Juve, quella che deve far gioco se attaccata. La risposta è che ancora non c’è, però, risposta.

Per qualunque squadra i movimenti e gli schemi sono una scelta che però dipende anche da cosa ti consentono gli avversari. La Roma ha alzato il centrocampo e in fretta Ronaldo e Morata sono rimasti isolati e perfino Kulusevski ha pesato meno.

La lentezza di pensiero ed esecuzione del centrocampo è testimoniata dai cambi di Pirlo che, uno a uno, ha sostituito tutti in quella zona di gioco.

La Juve è in una fase che gli scienziati chiamano di ‘decoerenza’, è incompiuta. Il centrocampo mette in difficoltà la difesa e perfino contro la Samp fino al 70′ aveva fatto soltanto un tiro in porta, ieri nemmeno quello. Semplicemente, non è squadra“.