Juve alla ricerca dell’attaccante. Polverosi: “Ce l’aveva e se n’è proprio disfatta, come con Mandzukic”

21

La Juventus continua a lavorare per portare al più presto l’attaccante richiesto da Andrea Pirlo, che possa completare la rosa a sua disposizione in vista della nuova stagione.

A commentare la complessa ricerca del suo futuro numero 9, è anche il giornalista Alberto Polverosi, che nel suo editoriale su il Corriere dello Sport scrive:

Pirlo e la Juve aspettano l’attaccante. Che sia Dzeko, o Suarez o Milik.

La Juve ce l’aveva un centravanti, non l’ha ceduto, se n’è proprio disfatta e l’ha mandato a Miami. Se al nuovo giovane allenatore serviva un vero numero 9, poteva aspettare qualche giorno a dare l’ok alla cessione di Higuain.

Mi serve il prima possibile“, ha detto Pirlo, aggiungendo che “il mercato è lungo e ci sarà tempo per lavorare”.

Come un anno fa Sarri si liberò in fretta e furia di Mandzukic (fu un errore, ma almeno un centravanti ce l’aveva), così quest’anno Pirlo ha fatto con Higuain. Ovviamente sotto lo stesso impulso della dirigenza juventina.

Ieri la Juve ha giocato la prima e unica amichevole della stagione (eccettuate le sfide in famiglia con le giovanili), fra una settimana debutterà in campionato e lo farà senza aver provato la formazione-base e forse senza avere nemmeno il nuovo centravanti.

Rispetto all’Inter, alla Lazio e all’Atalanta, le sue recenti avversarie, che partiranno con attacchi al completo, è uno svantaggio“.