Moggi: “Ma quale centravanti! Un terzo attaccante la Juventus con questo centrocampo difficilmente lo può sopportare”

138

Luciano Moggi, è intervenuto nel corso della trasmissione “Casa Juventibus”. L’ex direttore generale della Juventus si è espresso in maniera netta sul futuro centravanti bianconero.

Il problema dell’attacco della Juve è un problema che si protrarrà sino a quando esisteranno Dybala e Ronaldo”, esordisce Moggi.

Un terzo attaccante la Juventus con questo centrocampo difficilmente lo può sopportare. Occorrerebbe in questo momento, considerando che il gioco si riflette su Ronaldo, ci vorrebbe un attaccante che accetti la panchina”, spiega Moggi.

Non tutti si siedono in panchina volentieri e quando non si siedono in panchina volentieri succede che vengano malumori anche all’interno dello spogliatoio”.

Tra Suarez e Dzeko il candidato migliore potrebbe essere Dzeko che è sano fisicamente perchè è un buon centrocampista e anche un buon attaccante”.

“Il problema tra i due è proprio il fatto di sedere o non sedere in panchina. Sostituire Higuain per il fatto che possa sedere in panchina e non fare confusione è una cosa difficile”.

In definitiva, “prima bisogna fabbricare il centrocampo, poi programmi l’attacco”, sentenzia Moggi.

Su Bentancur: “Ha dimostrato di essere un ottimo giocatore. Si deve adattare al ruolo davanti alla difesa”. Su Kulusevsky: “Ha nelle sue corde l’attività del campione. Ha tutti i presupposti per fare bene”.