Pjanic smentisce Bonucci: “La Juve può e deve ambire a molto di più che allo scudetto”

118

Dopo la sfida Juventus-Lione, terminata 2-1, è molta la delusione in casa bianconera per la mancata qualificazione ai quarti di finale di Champions League.

Una delusione che brucia e che si percepisce nelle parole di Miralem Pjanic, che con l’eliminazione dalla Champions chiude la sua esperienza in bianconero per volare al Barcellona.

Le parole di Pjanic ai microfoni di Sky Sport:

“È una grande delusione per noi, ci tenevamo veramente a continuare questa competizione.
Avevamo tutto in mano, abbiamo iniziato in modo sfortunato con questo rigore, ma siamo sempre rimasti dentro, ci siamo riusciti, ci mancava questo gol. Erano molto stanchi, ci siamo andati vicino. Una grande delusione per noi, difficile accettarlo“.

Pjanic ha poi continuato, commentando le parole di Leonardo Bonucci, che poco prima aveva dichiarato: Il campionato l’abbiamo centrato. Questa Champions con questo formato sapevamo che poteva riservare sorprese, dovevamo essere bravi stasera a passare il turno, ma abbiamo dato tutto quello che potevamo. Penso che sia stata una stagione che insegna tanto, anche se l’obiettivo principale l’abbiamo centrato“.

Parole sulle quali Pjanic non concorda:

“Sicuramente non si può sminuire il 9° scudetto consecutivo, ma questo club può e deve ambire a molto di più, perché gli anni passati abbiamo dimostrato di più.

Io mi auguro e spero che possa fare di più, ma non ho dubbi, perché so come è costruito qua dentro, che mentalità c’è. In questo passaggio del turno ci costa la gara d’andata, in cui non abbiamo fatto bene, e alla fine in Champions su due partite non siamo riusciti a battere il Lione che doveva essere alla nostra portata.

Questo club deve continuare a fare queste cose straordinarie. In Europa deve fare di più, deve ambire a vincere. Poi per farlo deve avere anche tutti a disposizione e in questi anni non è successo, ha una rosa ampia ma devono esserci tutti“.