Cobolli Gigli: “Se la Juve non batte il Lione, a pagare dovrebbero essere Paratici e Nedved”

5622

Giovanni Cobolli Gigli parla a Radio Sportiva della partita tra Juve e Lione.

L’ex presidente della Juve non ha dubbi: La Juve deve vincere con due gol di scarto, non si sa in che condizioni sia il Lione, che potrebbe essere in forma per non aver giocato o non abbastanza in forma”.

Credo che da questa partita dipenda il futuro della struttura della Juve. Solo panchina? Direi anche tecnico, se dovesse essere messo in critica Sarri, e sapete che non ne ho simpatia personale ma rispetto l’allenatore, non potrebbero non andare in critica anche le altre due persone che hanno sconvolto l’anno scorso”.

Nello specifico,Paratici e Nedved, secondo me dovrebbero subire le conseguenze, non lo auguro, spero che Sarri vada avanti nonostante la mia antipatia personale”.

E ancora: Mi auguro che Paratici e Nedved imparino a comunicare meglio, uno dei grandi problemi di tutto il gruppo è non essere capaci di comunicare. Paratici settimane fa con un sorriso molto nervoso un po’ sudaticcio diceva che Sarri sarebbe rimasto per 4-5 anni. Sono dichiarazioni che i tifosi dimenticano solo se la squadra vince”.

Il presidente Agnelli, persona di grande spessore personale e professionale, uno degli unici di quel gruppo capaci di comunicare, è stato un po’ scavalcato dai tecnici che l’hanno sostanzialmente convinto”.