Franco Carraro: “Moggi è stato un bravissimo manager, una persona capace e competente. Non lo querelerò mai”

1093

Franco Carraro, dopo l’intervista rilasciata a “Il Fatto Quotidiano” su Calciopoli, è stato raggiunto dai microfoni di Radio Punto Nuovo per meglio precisare la sua posizione dopo le accuse mosse da Luciano Moggi qualche giorno fa.

“Parole di Moggi? Io sono uscito intonso dalla questione Calciopoli. Nel 2005 Collina mi disse che avrebbe fatto volentieri il designatore, feci l’errore di aspettarlo e non prendere una decisione […]. Alla fine sono stato prosciolto dalla giustizia sportiva, penale e dalla Corte dei Conti. In tanti hanno ritenuto che il mio comportamento è stato corretto”, ha precisato l’attuale presidente della divisione calcio Paralimpico e Sperimentale.

In merito ad una eventuale querela dopo le accuse mossegli da Luciano Moggi, l’ex capo della Figc dice:

Lui è stato un bravissimo manager, una persona capace e competente che ha commesso degli errori e l’ha pagato, fine. Non querelerò mai Moggi, può dire quel che vuole, ma abbiamo un’età tale che, per la durata delle cause, rischiamo di essere morti a conclusione di essere”.

“Non cerco soldi da lui, il GUP di Napoli, confermato dalla Cassazione, ritiene che io mi sia comportato in modo istituzionalmente corretto, stessa cosa detta dal TAR del Lazio. Parlarne ancora significa essere patetici, tutto voglio fare men che polemiche”.