sabato, 18 Maggio 2024

Cristiano Giuntoli: “Berardi è un calciatore bravo e capace ma ora, ripeto, vogliamo capire quanto valiamo noi”

Condividi

spot_imgspot_img

Il DS della Juventus Cristiano Giuntoli a rilasciato una lunga intervista a Repubblica:

“in estate abbiamo confermato Rabiot, riscattato Milik, inserito Weah e Cambiaso per andare nella direzione che abbiamo indicato”, le prime parole del manager.

Su Lukaku, c’era l’offerta del Chelsea per Vlahovic. Noi non volevamo cedere Dusan, ma davanti a certi numeri avremmo accettato. Il Chelsea non è mai arrivato a quella cifra e lo scambio non si è fatto”.


Pogba? “Aspettiamo le controanalisi e decideremo il da farsi insieme al suo management. Penso solo a quanto ci manca in campo. Non ci piangiamo addosso e guardiamo avanti. Faremo un punto a Natale. Prima vogliamo capire cosa possono darci i giocatori che abbiamo. Poi, se ci saranno occasioni le coglieremo”.


Su Berardi: “Berardi è un calciatore bravo e capace ma ora, ripeto, vogliamo capire quanto valiamo noi. La squadra è molto diversa da un anno fa. Ha un deficit di esperienza ma un ritmo più intenso. Allegri e lo staff volevano già proporre qualcosa di nuovo. Ora con l’abbassamento dell’età media è una necessità: corri di più, aumenta la voglia di fare, ma non puoi più lucrare sulla malizia”.

Il mister è il primo ad averlo capito. Nello staff ci sono persone come Aldo Dolcetti, scienziato del calcio, Marco Landucci, Simone Padoin, solo per fare alcuni nomi. Magnanelli ha sostituito Bianco portando delle idee interessanti, indubbiamente”

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie