sabato, 13 Aprile 2024

Scandalo in Cina, arrestato Liu Jun per corruzione: è stato amministratore delegato dell’Inter con Suning

Condividi

spot_imgspot_img

Liu Jun, il dirigente di spicco del campionato cinese, è stato recentemente arrestato, suscitando grande scalpore.

Le accuse a suo carico riguardano il coinvolgimento in atti di corruzione, come riportato dalle fonti cinesi. Questa notizia ha richiamato l’attenzione anche in Italia, considerando il suo passato nel mondo del calcio. Liu Jun è stato presidente del Jiangsu Suning, un club cinese ormai non più attivo, ma è anche noto per il suo coinvolgimento nell’ambiente dell’Inter.

Particolarmente significativo è il suo ruolo come amministratore delegato ad interim dell’Inter nel 2016, subentrando a Bolingbroke. Questo avvenne poco dopo l’acquisizione del club da parte del gruppo Suning, quando quest’ultimo prese il controllo delle quote di maggioranza dal precedente proprietario indonesiano Thohir.

L’arresto di Liu Jun segue un’indagine più ampia che aveva coinvolto Chen Xuyuan, il presidente della federazione calcistica cinese. Questo dirigente aveva suscitato polemiche a causa di presunte gravi violazioni della legge. L’arresto di Liu Jun costituisce quindi l’ultimo sviluppo in questa serie di eventi che hanno scosso il mondo del calcio cinese e che hanno richiamato l’attenzione anche a livello internazionale.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie