martedì, 27 Febbraio 2024

Moviola, Landucci stronca i giornalisti di DAZN : “Non commento, c’è un arbitro che decide, non commento né a favore, né a sfavore”

Condividi

Nel post-partita di Juventus-Bologna a parlare è il vice allenatore Marco Landucci Dazn. Le sue parole:

“Allegri è influenzato, ogni tanto manda me per farmi vedere. Sì, ha avuto un piccolo malore, ma nulla di grave”.

Abbiamo detto alla squadra che ha fatto un ottimo secondo tempo. E’ partita un po’ contratta, ha girato poco velocemente la palla, poi ci sono anche gli avversari. Forse abbiamo risentito anche della prima partita in casa, volevamo spaccare il mondo, ma ci vuole anche un po’ di calma. Io sono per guardare le cose positive, abbiamo fatto un ottimos econdo tempo. Peccato per il gol di Dusan all’inizio, al 51esimo, era molto importante, però vedo la cosa positiva: nel secondo ci siamo un po’ sciolti, siamo stati più veloci, abbiamo girato più velocemente la palla e abbiamo fatto molto meglio”.

Pogba ha detto che comunque era importante non perdere. Qualcosa avete rischiato anche sull’1-1.
Sì, abbiamo rischiato perchè abbiamo cercato di vincerla, abbiamo messo un attaccante in più, abbiamo tolto un centrocampista, ci siamo presi dei rischi, ma volevamo vincerla e questa è la risposta da dare ai nostri giocatori. Delle volte va bene, volevamo vincerla e potevamo anche perderla. Andiamo avanti, è un buon punto, siamo contenti della squadra perchè sta lavorando molto bene, stiamo facendo anche molti carichi di lavoro. Oggi nel secondo tempo mi è sembrato che la gamba andasse meglio del primo, sicchè questa è una cosa positiva. Paul è entrato bene, ha dato questa bella palla a Iling, che ha fatto un bel cross. Dusan ha fatto un bellissimo gol, io sono per vedere le cose positiv e nel secondo tempo sono state tante. Però è vero che nel secondo tempo abbiamo messo a rischio anche la vittoria perchè volevamo vincerla a tutti i costi”.

E sull’irritazione del Bologna attraverso l’ad Fenucci per il rigore non concesso. Come valuta quell’episodio?

Io faccio come Thiago Motta, non commento, c’è un arbitro che decide, non commento né a favore, né a sfavore. L’arbitro ha deciso così, come facciamo sempre noi, accettiamo le decisioni dell’arbitro e andiamo avanti”.

Nel primo tempo avevate troppa fretta, nel secondo tempo invece siete riusciti ad aprire più il gioco e avete trovato il gol del pari.
Sì, sono d’accordo, secondo me abbiamo mosso il pallone poco velocemente, poi i centrocampisti marcavano a uomo, ci accentravamo troppo, non giravamo velocemente la palla, c’era bisogno di allargare e sono d’accordo con l’analisi”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie