lunedì, 22 Aprile 2024

Chirico: “Quando c’è la Juve di mezzo, si offendono tutti”

Condividi

spot_imgspot_img

Nell’articolo di Marcello Chirico, pubblicato sulle colonne de IlBianconero, viene affrontata la questione della Juventus e delle reazioni negative che spesso suscita negli altri club e dirigenti.

Il giornalista di fede bianconera sostiene che quando si tratta della Juventus, le controversie sembrano emergere più acutamente. Esempi di questo atteggiamento includono il coinvolgimento di Zanetti in una rissa di Coppa Italia e le tensioni tra il dirigente del Sassuolo Carnevali e i dirigenti della Juventus Giuntoli e Manna nella trattativa per Berardi.

L’articolo evidenzia una serie di situazioni in cui la Juventus è criticata o accusata di scorrettezza, nonostante alcune pratiche siano comuni a molti club. Si parla di plusvalenze, di trattative con giocatori e club e delle reazioni negative che la Juventus spesso suscita quando cerca di fare i propri interessi. L’autore ritiene che alcune accuse siano ingiuste, poiché molte di queste pratiche sono diffuse nel calcio e vengono utilizzate anche da altri club e dirigenti.

La vicenda di Berardi è portata dal giornalista come esempio, sottolineando che il calciatore desidera trasferirsi alla Juventus. Tuttavia, le trattative con il Sassuolo hanno incontrato ostacoli e il giocatore non è riuscito a partecipare agli allenamenti con la squadra. L’autore critica l’atteggiamento di Carnevali, sostenendo che accusare sempre la Juventus di scorrettezza è ingiusto, poiché tutti i club cercano di perseguire i propri interessi nel mercato dei trasferimenti.

In sintesi, l’articolo di Marcello Chirico affronta le controversie e le critiche rivolte alla Juventus da parte di altri club e dirigenti nel calcio italiano, sottolineando l’aspetto della percezione negativa verso la Juventus e le pratiche comuni nel mondo del calcio.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie