lunedì, 22 Aprile 2024

Juve assolta su fatture false, Pavan: “Se ci fosse giustizia la Juventus chiederebbe indietro i punti. Esclusione Champions surreale”

Condividi

spot_imgspot_img

Massimo Pavan ha commentato tra le colonne di Tuttojuve la “notizia bomba”, sulla assoluzione della Juve sulle fatture false nell’inchiesta Prisma, “che ha portato a non avere elementi «per addebitare al collegio il “ segmento” di falso in bilancio che deriva dalle manovre stipendi, operazioni “correttive” addebitabili all’organo amministrativo della società»”.

Ha proseguito Pavan: “Una richiesta di archiviazione che duplice. È stata fatta anche per gli ex vertici della Juve, Andrea Agnelli, Pavel Nedved, Fabio Paratici, Marco Re, Stefano Bertola e Stefano Cerrato”.

Pavan spiega che “a cadere è l’accusa di “emissione di fatture per operazioni inesistenti” con riguardo alle «operazioni foriere di plusvalenze fittizie». La procura motiva così: «È emersa la finalità prevalentemente bilancistica e non fiscale delle operazioni di scambio contestate. Queste operazioni risultano neutre, “a somma zero”, sotto il profilo finanziario, tese solo a consentire di registrare un ricavo immediato, spalmando i costi negli anni successivi». E allora «anche ritenendo artificiali i valori contrattuali, la Juventus non ha avuto alcun concreto vantaggio fiscale da queste operazioni»”.

Parole chiare, per non dire chiarissime che lasciano cadere anche il castello di accusa legato al processo che ha colpito la Juventus, dove nelle accuse della giustizia sportiva si parlava chiaramente di falso in bilancio, cosa che non è”.

Pavan ricorda ai lettori che “queste operazioni non hanno permesso alcun vantaggio, se non spostato i costi in avanti, cosa che alla fine, vista la situazione è stato solo un problema. La Juventus, quindi, si è trovata quest’anno a subire un processo, coem abbiamo sempre sostenuto, totalmente basato sul nulla, che al massimo poteva portare, come successo sul caso stipendi ad una multa ed a nulla di più”.

Infine la conclusione del giornalista di fede bianconera: “La mancata partecipazione alla prossima Champions League è qualcosa di surreale. Se ci fosse giustizia la Juventus chiederebbe indietro i punti, alla luce delle nuove vicende e verrebbe subito reinserita al terzo posto. In caso contrario farà bene Andrea Agnelli ad andare al tar e chiedere un risarcimento milionario che la Juventus non potrà far meno che invocare anch’essa”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie