lunedì, 22 Aprile 2024

Riforma giustizia sportiva: Niente più “casi Juve”. La classifica del campionato potrà cambiare soltanto una volta

Condividi

spot_imgspot_img

La Gazzetta dello Sport ha diffuso un importante aggiornamento in merito alla Riforma Giustizia Sportiva:

Ebbene, si apprende dalla Rosea che i tecnici bloccano il decreto sulle penalizzazioni. La classifica del campionato potrà cambiare soltanto una volta, alla fine del percorso della giustizia sportiva, dopo il pronunciamento del Collegio di Garanzia dello Sport. 

Tale norma sarà inserita in un decreto legge, con diversi «argomenti sportivi», che il Governo dovrebbe approvare nei prossimi giorni.

Tradotto: Niente più casi Juve. Si discuterà inoltre sulle plusvalenze fittizie per tentare un approccio preventivo alla questione.

“Il provvedimento – si legge – agisce sulla tassazione rendendo validi ai fini fiscali i movimenti di cassa e non gli scambi «a specchio» fra le società a costo zero. In pratica la «spalmatura» in 5 anni sarà possibile solo sulla parte in cui c’è stato passaggio di denaro, sul resto si dovranno pagare le tasse al primo anno sull’intera plusvalenza”.

La Rosea, quindi, parla di fine percorso della giustizia sportiva, escludendo una soluzione “shock”, per ora accantonata, cioè una norma che convogliasse tutti i processi sportivi alla fine della stagione agonistica per impedire una riscrittura della classifica in corso d’opera.

Ma una scelta del genere – si legge – avrebbe generato un’attesa addirittura più pericolosa (immaginate uno scandalo che scoppia a ottobre e un processo a giugno). Così si è deciso di rendere esecutive le penalizzazioni solo dopo il passaggio al Collegio di garanzia, l’ultimo grado della giustizia sportiva. Tuttavia il processo rischia di allungarsi perché il Collegio di Garanzia dello Sport può rimandare alla Corte d’Appello dopodiché il sanzionato può ricorrere ancora…”

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie