domenica, 19 Maggio 2024

Plusvalenze Napoli: riparte l’inchiesta sull’affare Osimhen

Condividi

spot_imgspot_img

Novità importanti sull’indagine delle plusvalenze che vede protagonista il Napoli.

Repubblica riferisce che la Guardia di Finanza, su mandato della Procura di Napoli, ha fatto visita alla Turris, la squadra di Torre del Greco che gioca in Serie C. e ha acquisito i contratti di acquisto e quello di cessione Claudio Manzi.

Manzi – come precisato da CM.com sulle proprio colonne – era uno dei quattro giocatori, insieme agli altri giovani Luigi Liguori, Ciro Palmieri e il 3° portiere Orestis Karnezis, che il Napoli nel 2020 aveva inserito come contropartita nell’affare Osimhen col Lille. Il Napoli, come tutti gli altri club, fu prosciolto”.

L’acquisizione della GdF rientra nel supplemento di indagini chiesto a gennaio alla Procura di Napoli che sta indagando sui conti del Napoli.

La Finanza ha già ascoltato alcuni dei ragazzi coinvolti nell’affare Osimhen e ora ha in mano i contratti di Manzi che si è trasferito solo “virtualmente” al club francese per 4 milioni, Manzi infatti in Francia non era mai andato: aveva firmato l’accordo in Italia, compreso quello del prestito alla Fermana.

E ancora dettagli da parte di CM.com: “Undici mesi più tardi, il Lille, che nel frattempo aveva cambiato proprietà, lo ha svincolato. Manzi firmò gratis per la Turris. Che a gennaio lo ha venduto alla Virtus Entella per una cifra intorno ai 120 mila euro. Molto meno dei 4 milioni di valutazione iscritti a bilancio dal Napoli”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie