domenica, 19 Maggio 2024

TMW: “Dopo la nomina di Gravina a vicepresidente della UEFA, i tifosi della Juventus sono insorti e hanno anche ragione”

Condividi

spot_imgspot_img

Andrea Lo Sapio, giornalista di TMW si sofferma sulle ultime manovre politiche dell’Uefa e parallelamente sulla situazione che sta vivendo la Juventus.

Dopo la nomina di Gabriele Gravina a vicepresidente della UEFA, i tifosi della Juventus sono insorti. Probabilmente hanno anche ragione, perché è una questione di opportunità e di credibilità… In un momento così delicato per i bianconeri tutti gli sguardi sono mirati su Aleksander Ceferin che, di fatto, non perde mai la voglia di parlare male dei tre club che continuano a cercare un’alternativa al monopolio infinito del massimo organismo continentale”, le parole del giornalista nel suo editoriale.

Portare Gravina al tavolo come nuovo vicepresidente sembra potere avere una doppia valenza. Uno: riportare l’Italia in un posto politicamente importante, quindi magari anche aiutare la Juventus. Due, che ci sia un disegno per penalizzare la Juve dopo la Superlega, costringendo i bianconeri a una scelta politica più che di campo… un tifoso ha la possibilità di pensare male, perché si fa peccato ma qualche volta ci si azzecca”.

La Juventus si ritrova giustamente inquisita per le plusvalenze, così sarà probabilmente giudicata per la manovra stipendi. Le plusvalenze sono state utilizzate da tutte le big – eccezion fatta per il Milan, forse perché non ci è mai riuscito? – per far quadrare i bilanci”.

“Il Napoli non aveva intenzione di inserire i tre ragazzi della Primavera per l’affare Osimhen, ma è stata una richiesta del Lille perché rischiava di essere estromesso dalla Ligue 1 senza un adeguato piano di rientro. Se la Juve deve pagare, è giusto che paghi. Ma alcune situazioni sembrano scelte politiche per tirare la corda, mandare un messaggio a Tizio perché Caio capisca. Detto che nessuno, come la Juventus, ha utilizzato le plusvalenze come modus operandi, anche con l’Under23″.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie