domenica, 19 Maggio 2024

Plusvalenze, dopo la Procura di Torino scende in campo anche quella di Genova: Indagata la Samp

Condividi

spot_imgspot_img

Dopo la procura di Torino, scende in campo anche la procura di Genova che ha deciso di indagare sulle cessioni di tre giocatori della Sampdoria oltre che su tutti i conti della squadra blucerchiata.

Il procuratore aggiunto Francesco Pinto ha dato mandato alla Guardia di Finanza dopo avere ricevuto dai colleghi di Torino gli atti dell’inchiesta Prisma.

A riferirlo è un agenzia Ansa.

Nel dettaglio, Calcio e Finanza riferisce che “le presunte operazioni di mercato al centro delle indagini sarebbero quelle di Audero, Peeters e Mulé. Il fascicolo è a modello 45, ovvero senza ipotesi di reato. Un elemento che le fiamme gialle dovranno tenere in considerazione è che la Samp non è una società quotata in borsa, come la Juve, e quindi gli eventuali reati da contestare saranno in parte diversi”.

E più nel dettaglio: “Audero fu acquistato il 29 gennaio 2019 ufficialmente per 20 milioni di euro. Il belga Daouda Peeters fu venduto per 4 milioni dalla Samp alla Juve il 30 gennaio 2019. Erasmo Mulè, il 31 luglio 2019 è passato dai blucerchiati ai bianconeri per 3,5 milioni: Mulè la maglia della Sampdoria non l’hamai indossata, essendo stato preso dal Trapani per 350 mila euro e subito girato ai bianconeri”, si legge sulla testata giornalisti esperta di calcio ed economia.

Fonte: Calcio e Finanza

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie