martedì, 25 Giugno 2024

Rally Italia Sardegna, ecco il programma 2023

Condividi

spot_imgspot_img

Giunge alla 20° edizione, il Rally Italia Sardegna (in programma dall’1 al 4 giugno).

Diverse le novità che faranno piacere al pubblico di appassionati. La prima notizia è il ritorno ad Olbia dove, dopo 10 anni, la gara verrà di nuovo tutta concentrata nella zona gallurese in occasione del ventennale. In più ci sarà la tappa speciale d’apertura ad Olbia-Cabu Abbas, seguita dal ritorno a Tantariles, dalla prova lunga di Monte Lerno (49 km), e dalla prova di Tempio.

Questo il programma
La prova, che rientra nella sesta manche del mondiale di rally, si svilupperà su un percorso formato da 19 prove speciali divise in tre tappe per un totale di 334,65 km su sterrato.

Il parco assistenza verrà allestito come due anni fa al Molo Brin, mentre la sala stampa sarà presente al Museo Archeologico. Le squadre affronteranno per prima cosa lo lo shakedown di Loiri Porto San Paolo, mentre mentre verso il pomeriggio ci sarà la speciale di apertura a Cabu Abbas.

I piloti partiranno con le prove di Tantariles (10,66 km), considerata la tappa di apertura della primissima edizione del rally nel 2004. Le auto proseguiranno verso il Monte Lerno (celebre per il suo Micky’s Jump) di 49,79 km, e e la classica di Terranova (13,92 km).

La seconda tappa sarà invece sugli sterrati del Monte Acuto e della Gallura con 8 prove speciali così suddivise: Monte Acuto di Coiluna-Loelle (16,33 km) e Su Filigosu (19,49 km), Tula (22,39 km) e Tempio (10,09 km). In tutto, 136 km di emozioni. Ci saranno infine quattro prove di velocità a nord della Gallura nel gran finale di domenica: Arzachena Braniatogghiu (15,25 km) e Aglientu (7,79 km). E solo lì si saprà il nome del vincitore della gara in Sardegna. Una corsa da vivere fino all’ultimo miglio.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie