lunedì, 20 Maggio 2024

Allegri: “Penalizzazione? Chi non sa pensare solo al campo starà fuori”

Condividi

spot_imgspot_img

L’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri ha parlato a Dazn dopo la gara contro il Monza:

Un primo tempo così non l’abbiamo mai fatto, bisogna riflettere. Il secondo meglio, ma guardiamo al primo e basta. Bisogna essere responsabili tutti della prestazione fatta”.

Allegri guarda la realtà: “Con l’Atalanta una partita particolare, io guardo solo i dati. Tre partite, 10 gol, 1 punto, subiti anche facili. Non si può prendere un gol da rimessa laterale e con una facilità disarmante. Non si può. Abbiamo fatto 38 punti, ma oggi ne abbiamo 23. E a questo dobbiamo guardare”.

Tuona l’allenatore bianconero: “Le partite non vanno perse, ma se si perdono, si devono perdere in un altro modo. Serve un atteggiamento completamente diverso”.

Noi dobbiamo pensare a lavorare sul campo e basta. Chi non è in grado di fare questo normale che stia fuori. Dobbiamo fare dei punti, ora ne abbiamo 23. Dopo la batosta di oggi dobbiamo lavorare sulla classifica, che al momento è quella lì. Bisogna farsi un esame di coscienza, pensare, riprendere da domani con rabbia e cattiveria. Giovedì c’è una partita da dentro o fuori, poi ripenseremo al campionato.

Ora le coppe:  “Prioritarie le coppe? No, tutte hanno la stessa importanza, se no entri in un vortice da cui non esci più. Abbiamo fatto 3 partite, 1 punto e 10 gol presi e questo non può più accadere”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie