spot_img
spot_img
giovedì, 9 Febbraio 2023

Cruciani: “Quella contro la Juventus non è stata una sentenza ma una vera e propria esecuzione sommaria”

Condividi

Giuseppe Cruciani, conduttore de La Zanzara, su Radio 24, ha commentato duramente la sentenza della Corte Federale d’Appello che ha comminato 15 punti di penalizzazione alla Juventus.

Queste le sue parole a Sky Calcio Club:

“Quella contro la Juventus non è stata una sentenza ma una vera e propria esecuzione sommaria. E ti spiego perché: l’accusa ha preso le carte dell’accusa della giustizia ordinaria, dei pm della giustizia ordinaria, ha preso le intercettazioni e le carte dell’accusa di un altro processo, quello ordinario, ha riportato la Juve in giudizio e poi con possibilità di difesa molto strette e con tempi brevissimi, l’ha condannata in modo quasi inappellabile. A mio parere un abominio”.

Secondo Cruciani poi il procuratore Chinè ha poi detto una cosa incredibile: “che i campionati sarebbero stati alterati, dunque falsati dalla storia delle plusvalenze. Io non lo credo, ma se fosse vero, la pena richiesta e poi applicata, 9-15 punti, è persino lieve. Le plusvalenze le hanno fatte tutte le squadre in Italia, mi aspetto pene e sanzioni anche per coloro che non sono stati interessati e non hanno avuto una Procura alle calcagna”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie