spot_img
spot_img
martedì, 31 Gennaio 2023

Serie A, niente decreto salva Calcio: così l’Inter si trova a pagare 50 milioni entro fine anno

Condividi

Serie A, il Governo sospende il decreto salva-calcio. Come dichiarato da Luca Ciriano, ministro per i Rapporti con il Parlamento, all’interno del fascicolo non è presente il pacchetto salva-calcio, definitivamente accantonato dal Governo.

Il decreto prevedeva la rateizzazione delle tasse, che dava la possibilità ai club di Serie A di poter spalmare l’importo da versare in 5 anni dividendolo in 60 rate, pagando però una sanzione del 3%.

Secondo quanto riportato da Calcio e Finanza, le squadre italiane dovranno sborsare quasi mezzo miliardo di euro in tasse. Soltanto l’Inter – che detiene il triste primato per i debiti nei confronti dell’Erario – dovrà versare entro il 22 dicembre 50 milioni di euro.

L’Inter è certamente quella messa peggio, con un bilancio  che fa segnare già un debito di 800 milioni di euro e il suo bond è a rischio ulteriore declassamento dopo che il suo sponsor digitalbit ha dato forfait a causa delle perdite da criptovalute.

40 milioni sono i quattrini dovuti dalla Roma al fisco e 38 quelli della Lazio. I debiti della Juve ammontano a 30 milioni e quelli del Napoli a 25. Alte anche le cifre del

E mentre media puntano il dito sull’indagine giudiziaria Juventus ora arriva una tegola per tutti i club. Chi ha i soldi per pagare?

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie