mercoledì, 21 Febbraio 2024

“Gol” prezioso quello messo a segno dalla Juve in Procura. Il punto di Capuano

Condividi

Un gol prezioso quello messo a segno dalla Juventus nei confronti della Procura di Torino rispetto all’inchiesta Prisma.

La Procura di Torino ha infatti rinunciato alle misure cautelari verso la società e le persone fisiche indagate.

Il 18 gennaio verrà nominato il nuovo cda.

A tal proposito si è espresso a Fuori di Juve il giornalista Giovanni Capuano.

Riseptto a questa decisione, qualcosa si era già intuita nei giorni scorsi. La rinuncia della Procura di Torino alle misure cautelari interdittive credo sia dovuta alle dimissioni del cda della Juventus“.

Se già il Gip in prima istanza aveva respinto quelle richieste ritenendo che non ci fosse il rischio di reiterazione del reato, di fuga, a maggior ragione oggi in cui tutti gli indagati sono fuori dalla società, non c’era ragione per ripresentare un appello”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie