spot_img
spot_img
venerdì, 9 Dicembre 2022

Repice: “Mi diverto ad ascoltare i silenzi rumorosissimi degli odiatori di Allegri. E se la Juve vince contro la Lazio…”

Condividi

Il noto radiocronista, Francesco Repice, ha parlato a Maracanà, sulle frequenze di TMW. Le sue prime parole sono per Lazio e Juventus:

“Se vinci e sei secondo in classifica conta poco che nelle ultime produci poco. Ora mi diverto ad ascoltare i silenzi rumorosissimi degli odiatori di Allegri. Una volta recuperati dei calciatori importanti, come Mourinho, sarà nelle zone alte della classifica. Se rischi poco e sfrutti le situazioni in avanti, vai avanti e vinci”.

“Sarri ha detto che la classifica adesso non conta nulla ed è vero. La Roma è a 4 punti dal secondo posto, sono tutti lì. C’è una variabile che incide ed è il Mondiale”.

E sul Mondiale in Qatar:

Già ai tempi della Supercoppa Rai Radio 1 parlava della questione Qatar. Si obiettava da tempo di diversi problemi, come quello dei diritti dei lavoratori e non solo. Si è parlato tanto a tempo debito e ora è inutile parlarne. Quando la cosa è fatta e in pochi si sono opposti, perché è una potenza finanziaria talmente grande a cui è impossibile dire di no, è inutile. Che ci si accorga di certe cose a una settimana dal Mondiale è incredibile”.

Cosa può succedere nell’ultimo turno:

“Se la Juve vince, la Lazio perde punti e Roma, Inter e Atalanta ne possono approfittare. Tra Juventus-Lazio e Atalanta-Inter se pareggiano perdono punti. C’è il Napoli che fa campionato a sè perché è più forte delle altre. Ha messo già un bel margine Spalletti, poi da gennaio in poi può gestirsela. Tutti con i preparatori atletici stanno studiando come tenere in forma i giocatori che non partono per il Mondiale. Per cui è tutto nuovo”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie