spot_img
spot_img
venerdì, 9 Dicembre 2022

Vaciago (Tuttosport) elenca 4 problemi della Juve. E spunta quello taciuto da tutti i media: Gli Arbitri

Condividi

Guido Vaciago, direttore di Tuttosport elenca quelli che sono a oggi i problemi della Juve, citandone uno che quasi tutti i giornali nascondono:

Il primo in ordine di importanza è la questione atletica: “la squadra non ha benzina sufficiente per durare novanta minuti. Anche ieri, come in quasi tutte le partite giocate finora, si è spenta dopo un’inizio promettente. Venti minuti abbastanza intensi, poi il calo, inesorabile, che ha rallentato le ripartenze e resa affannosa la fase difensiva”, evidenzia il giornalista.

Il secondo problema è quello tecnico: “una specie di virus che ha colpito ed eroso la qualità della squadra. Il numero di imprecisioni, passaggi sbagliati, scelte errate è impressionante. Perché incide anche su giocatori che dovrebbero essere immuni da certi errori di ortografia casistica. Ieri Alex Sandro non è salito, consentendo a Tomori di rimanere in gioco nell’azione del primo gol: è l’ennesimo errore esiziale del recidivo brasiliano che nelle ultime tre stagioni è costato punti preziosi per la sua sbadataggine. E Vlahovic, che già aveva perso palloni pericolosi a causa di controlli approssimativi, ha servito la palla del raddoppio con uno sciagurato passaggio impreciso e orizzontale. Inoltre ieri sono spiccate anche le sbavature di Kostic, Locatelli, Cuadrado, McKennie, Danilo: troppi per attutirne l’impatto”.

E veniamo al problema taciuto dalla stragrande maggioranza dei media: Gli arbitri: “Ieri il primo gol del Milan è nato da un corner che non sarebbe dovuto esserci, visto il fallo, tanto violento quanto inequivocabile, di Theo Hernandez su Cuadrado. Orsato, peraltro vicinissimo, non l’ha visto, condizionando così l’andamento della gara. Errore che si aggiunge a quello di Banti e Marcenaro in Juventus-Salernitana. Alla Continassa c’è irritazione, ma non si cercano alibi, anche perché di tutto ha bisogno la squadra tranne che di giustificazioni”.

L’ultimo problema, è la mancanza di carattere. “Ci sono evidenti limiti in una squadra che va nel panico alla prima difficoltà e che ieri pomeriggio a San Siro ha chiaramente mollato quando mancavano ancora dieci minuti, calpestando proprio quel “fino alla fine” che dovrebbe accompagnare sempre e comunque il gruppo bianconero, nella buona e nella cattiva sorte. La Juventus manca di leadership…”

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie