spot_img
venerdì, 2 Dicembre 2022

Andrea Bosco: “Caso Rabiot, il francese addirittura «premiato». La Juve ha rinunciato alla sua antica anima. Con Boniperti e Moggi non sarebbe mai accaduto”

Condividi

Andrea Bosco, giornalista di fede bianconera stenta a crederci: “Rabiot e mamma agente dopo aver creato il “casin “ (noto) con il Manchester United vengono dalla Juventus premiati”.

Il giornalista pare furibondo a giudicare dalle sue parole: “La mancata cessione di Rabiot ha scombinato (al momento) anche la via che porta a Paredes. Tanto che per far quadrare i conti la Juventus – lasciandosi una strada aperta per l’argentino del Psg – pare abbia messo sul mercato Zakaria, inseguito da Monaco e Dortmund”.

E Rabiot? “Allegri ha annunciato che giocherà titolare a Genova contro la Sampdoria. Dice che sarebbe da Tafazzi rinunciare a Rabiot che è sotto contratto. Niente affatto. Da Tafazzi è puntare su Rabiot che a fine gennaio potrà firmare per chi vuole, svincolandosi a zero”.

Ma il danno maggiore secondo lo scrittore “è quello che “verrà“. Una Juventus che non sa prendere decisioni difficili, è una Juventus che ha perso la propria storica identità. Con Boniperti e Moggi una situazione del genere non si sarebbe mai verificata”.

Secondo Andrea Bosco la Juventus con Rabiot “aveva un’arma: la Nazionale Francese. Se per due mesi e mezzo non giochi, probabilmente Deschamp non ti convoca. E davanti a questa prospettiva magari anche madame Veronique, forse, avrebbe cambiato atteggiamento. Ma la Juventus ha rinunciato alla sua antica anima. La Juventus paga Ramsey perché se ne vada. La Juventus non sa trovare una sistemazione per Arthur che nessuno vuole”.

E invece “la Juventus “perdona“ Rabiot e lo fa giocare titolare a Genova”

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie