lunedì, 16 Maggio 2022

Processo plusvalenze: stangata chiesta per Agnelli

Condividi

Questa mattina ha preso il via a Roma presso il Tribunale Nazionale della FIGC il processo sportivo sulle presunte plusvalenze fittizie, che vede coinvolti 11 club.

Pesanti le richieste di inibizione della Procura Federale per i dirigenti della Juventus: per Paratici chiesti 16 mesi e 10 giorni di inibizione, per Cherubini 6 mesi e 20 giorni, per Andrea Agnelli 12 mesi, per Nedved 8 mesi così come per Arrivabene. Per il club bianconero chiesta una multa da 800 mila euro.

Secondo l’accusa della Procura FIGC, l’impatto sul patrimonio netto è di 111,6 milioni di euro. Cifra che, tuttavia, secondo l’accusa non ha avuto impatto sulla possibilità del club di iscriversi al campionato o di rispettare gli altri paletti. Per questo motivo alla Juventus è contestato solo l’illecito amministrativo che può portare al massimo a una sanzione, come appunto confermato dalla richiesta della stessa Procura.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie