venerdì, 20 Maggio 2022

Andrea Bosco: “Vicenda calcistica di Dybala è un calvario. È ragionevole che la Juve si tuteli in chiave futura”

Condividi

Andrea Bosco, giornalista di Tuttojuve, dedica una parte del suo editoriale a Paulo Dybala, ancora una volta assente a causa di un infortunio:

Non v’è dubbio secondo lo scrittore di fede bianconera che l’assenza di Dybala pesi maledettamente. “Che, pare, non sarà disponibile neppure contro la Sampdoria”.

Tuttavia, secondo Andrea Bosco “ora, servirà fare su Dybala un discorso onesto. Giocatore meraviglioso, frenato oltre che dai troppi infortuni, anche da una mancanza di continuità, nelle prestazioni e nel rendimento che lo hanno confinato all’alba dei 29 anni ad un ruolo marginale, rispetto alle immense qualità tecniche”.

Il giornalista e scrittore ricorda ai suoi letori che “Dybala doveva essere dopo l’addio di Ronaldo al centro del progetto Juve. Non lo è stato e probabilmente non lo sarà in futuro. La Juve nicchia a rinnovargli il contratto: Dybala non offre garanzie”, sentenzia Bosco.

Lo dicono i numeri, le tante partite non giocate: “dalla stagione di Sarri in poi la vicenda calcistica di Dybala è stata una sorta di calvario. Oggi Dybala è un giocatore svincolato. Ed essendo la Juve una azienda ( sacrosanto che le aziende si tutelino, valutando ogni possibile rischio ) gli ha offerto un contratto a rendimento: una parte fissa e una che tenga conto della sua reale presenza in campo. In caso contrario il divorzio sarà inevitabile . Magari la Juve sbaglierà. Ma è ragionevole che la Juve si tuteli in chiave futura”, conclude Bosco.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie