domenica, 2 Ottobre 2022

Allegri: “Il calcio è semplice: basta mettere i giocatori nel loro ruolo con le loro caratteristiche, noi prima non potevamo”

Condividi

Max Allegri soddisfatto ai microfoni di Dazn:

Le prime parole sono per Vlahovic: “Un giocatore importante, caratteriale oltre che tecnico, non lo avevamo come caratteristiche. Una partita non bellissima a livello tecnico, ma buona”.

E poi: “Sapevamo delle difficoltà contro l’Empoli, non smettono mai di giocare infatti il 3 a 1 non bastava e abbiamo rischiato il 3 a 3. Ci siamo sacrificati, tanti indisponibili, non potevo far recuperare. Sono contento per Kean e per tutti. Bene l’entusiasmo del momento, dobbiamo migliorare in certi aspetti ma c’è stato del buono. Abbiamo visto che Vlahovic ha voglia di vincere, è uno che lotta e ha voglia di imparare, ha ampi margini di miglioramento, oggi si è mosso molto”

Tornando a Vlahovic: “Il 7 di prima ha fatto una carriera straordinaria, non è paragonabili, Vlahovic è all’inizio può fare una grande carriera. Per rimanere ad alti livelli bisogna avere una forza mentale pazzesca, ci vogliono tante presenze nella juve, in Champions, un percorso appena iniziato, ma questo vale per tutti. Abbiamo cominciato di nuovo a soffrire quando c’è da soffrire”

Su Kean e Morata: “Lui e Morata giocano per quello che sanno fare. Kean è bravo da esterno ad attaccare l’area, bravo Morata nell’assist. Il calcio è semplice basta mettere i giocatori nel loro ruolo con le loro caratteristiche, noi prima non potevamo ma abbiamo tenuto la squadra a ridosso delle prime 4″.

Juve in corsa per lo scudetto? “La quota scudetto è 84-84, rimane quella, lo sanno anche i ragazzi. L’obiettivo è sempre il 4 posto, bisogna fare un passetto alla volta. Le tre davanti si giocheranno lo scudetto”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie