lunedì, 17 Gennaio 2022

Supercoppa, Inzaghi: “Non ci sono favoriti. Juve abituata a giocare le finali”

Condividi

Dopo la conferenza stampa tenuta da Massimiliano Allegri, è toccato all’allenatore dei nerazzurri Simone Inzaghi presentare la finale di Supercoppa tra Inter e Juventus, nella quale le due rivali si contenderanno il primo trofeo della stagione.

Diverse le assenze tra i bianconeri. Oltre allo sfortunato Chiesa, in attesa dell’intervento al ginocchio dopo il recente infortunio, Allegri dovrà fare a meno anche degli squalificati Cuadrado e de Ligt, oltre all’indisponibile Danilo e al probabile Bonucci.

Assenze evidentemente poco significative per Inzaghi, che ha dichiarato: “È una finale, favoriti in queste partite non ci sono. La Juve è in salute, viene da 8 risultati utili. Domenica ha ribaltato una partita complicatissima, hanno fatto qualcosa di straordinario. Conosciamo bene la Juve, è abituata a giocare le finali. Dobbiamo fare partita di corsa, aggressività e determinazione. La Juve è una grandissima squadra, abituata a partite del genere“.

La Juve ha una rosa importante – ha proseguito Inzaghi. Allegri saprà allestire la formazione nel migliore dei modi. Recuperano Bonucci e Chiellini, avranno una squadra molto competitiva“.

“La motivazione la darà l’atmosfera, il fatto che è una finale – ha aggiunto. Lo stimolo in più te lo deve dare una finale: non c’è rivincita e chi vince alza il trofeo“.

In merito alla formazione da schierare in campo, Inzaghi ha commentato: “Oggi abbiamo un allenamento, ho visto sul campo quelli che non hanno giocato con la Lazio. Sono tutti in buone condizioni, compresi Dzeko e Correa. Stanno bene tutti e quattro, è la prima volta. Sceglierò di volta in volta, non sarà mai un problema”.

Ho battuto la Juve da sfavorito alla Lazio ma anche io ho perso contro la Juve. Sappiamo che sarà una partita molto molto bella, in uno stadio bellissimo. Cercheremo di dare questa soddisfazione ai tifosi, daremo il 120%” ha concluso.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie