domenica, 14 Agosto 2022

Dopo pareggio Napoli-Juve, ASL Napoli2 cambia idea: “Zielinski, Lobotka e Rrahmani in campo col perché in bolla. Se potevano giocare? Saranno stati attenti…”

Condividi

Intervistato dal quotidiano campano Il Mattino, il direttore dell’ASL Napoli 2 Antonio D’Amore rettifica il suo pensiero su Zielinski, Rrahmani e Lobotka all’indomani del pareggio del Napoli contro la Juventus:

“Zielinski, Rrahmani e Lobotka in campo perché in bolla”, ha precisato Antonio D’Amore in merito alla presenza in campo dei tre giocatori, inizialmente fermati dall’ASL, nella sfida contro la Juventus.

E alla domanda se i tre potevano giocare, il dirigente ha risposto così: “Saranno stati attenti a rispettare tutte le norme, sia quelle sanitarie che quelle del protocollo. Se cioè non hanno avuto contatti esterni. Quindi penso proprio di sì”, le sue parole.

Sulle eventuali sanzioni amministrative per i tre disobbedienti, Amore spiega: “Saranno fatte delle valutazioni dal dipartimento di prevenzione dopo la relazione del Napoli”.

Condividi

Leggi anche

Ultime notizie